FANDOM


File:Adda komiks.jpg

La Principessa Adda di Temeria era figlia di Medell, Re di Temeria e della regina Sancia di Sodden e sorella di Re Foltest. Il fratello salì al trono dopo la morte del padre ed ebbe una relazione incestuosa con lei. Dalla loro unione nacque una bambina maledetta. A scagliare il maleficio fu forse il cortigiano Ostrit, innamorato di Adda e geloso di Re Foltest, o la regina madre, furiosa per l'unione incestuosa tra i due figli. La piccola, chiamata Adda, come la madre, morì alla nascita insieme con la principessa. Foltest decise dunque di seppellire le due donne fianco a fianco in una cripta sotto il vecchio castello di Vizima. Sette anni dopo, la bambina risorse sotto forma di strige, un mostro assetato di sangue che tormentava i viandanti incauti della città. Dopo altri sette anni trascorsi in questa forma, Geralt di Rivia giunse a Wyzima e spezzò l'incantesimo.

Questi fatti vengono narrati nel racconto "Lo strigo", della raccolta Il Guardiano degli Innocenti.