FANDOM


People Adda full

La principessa Adda la Bianca è la figlia di re Foltest, di Temeria, nata come strige risultato della maledizione di Ostrit. Il cortigiano si era invaghito della sorella del re e madre della bambina, Adda di Temeria. Quando seppe dell'incestuosa relazione tra i due e della gravidanza della principessa, Ostrit scagliò una maledizione che trasformò la piccola in un mostro.

La storia di Adda e di come Geralt sconfisse la strige è descritta nel racconto "Lo strigo" della raccolta Il Guardiano degli Innocenti.


Vita da strigeModifica

Quando la piccola Adda venne alla luce era già morta e con lei, anche la madre Adda di Temeria morì durante il parto. Fu sepolta di fianco alla principessa nella tomba di famiglia, nei sotterranei dell'Antico Castello di Vizima, dove dopo 7 anni, risorse come un mostro. Per altri 7 anni la strige tormentò Vizima Antica, divorando gli incauti. Molti tentarono di uccidere la bestia o spezzare la maledizione, ma solo il witcher Geralt di Rivia riuscì nell'intento.

Dopo una lunga battaglia e dopo aver ucciso il responsabile della maledizione, Ostrit, Geralt si rinchiuse nella bara della strige sino all'alba, impedendole di rientrare nella tomba per rigenerarsi. In questo modo riuscì a spezzare la maledizione e la strige si ritrasformò nella fanciulla di 14 anni che era.

Il Filmato introduttivo del videogioco The Witcher, descrive la battaglia tra Geralt e il mostro.

Vita da principessaModifica

Pur avendo ripreso le sue sembianze umane, Adda non recuperò mai la normalità. I suoi capelli erano innaturalmente bianchi e aveva la mente di una bambina di cinque anni. Il pericolo della maledizione però non fu mai del tutto scongiurato, per questo secondo il consiglio di Geralt, Adda doveva sottoporsi quotidianamente ad un rituale di "prevenzione", bruciando certe erbe nel camino e proteggendosi con un amuleto d'argento.

Fu soprannominata "Adda la Bianca" proprio per via del colore dei suoi capelli.

The Witcher Modifica

Anche nella "Dinastia di Temeria", scritta da Andrzej Sapkowski e pubblicata sul suo sito ufficiale, Adda è descritta come una fanciulla dai capelli tra il rossiccio e il biondo.

La principessa è cresciuta come un'affascinante e selvaggia giovane donna che Geralt incontra al banchetto di Declan Leuvaarden, accompagnata dall'arrogante conte Roderick de Wett, cavaliere della Rosa Fiammeggiante. Durante il banchetto, tenterà di sedurre Geralt per portarlo nella sua stanza.

Secondo gli del Professore, Adda collabora con Salamandra. È l'artefice della contraffazione del sigillo reale sugli editti e probabilmente è responsabile del caos del Quartiere dei Mercanti di Vizima. Adda è l'erede al trono di Temeria anche se Salamandra la ritiene lunatica e imprevedibile, al punto che l'organizzazione programma di rompere l'alleanza.

Quando Ostrit maledisse Adda, descrisse il processo nel suo diario. Chiunque lo possieda, potrebbe ripristinare la maledizione della strige. Tuttavia Adda è pericolosa sia come strige sia come umana. È solo grazie all'intervento di Triss, che Geralt riesce a sfuggirle alla fine del Capitolo III.

Missioni associateModifica

Film e serie TVModifica

Adda serial

Adda subito dopo la sua trasformazione nella serie TV

Adda compare nell'ottavo episodio di The Hexer, "Rozdroże" ("Crocevia"). La strige è interpretata da Zbigniew Modej, mentre Adda è interpretata da Magdalena Górska.


GalleriaModifica