FANDOM


Braccio di ferro professionista: Kaedwen è una missione secondaria e facoltativa del Capitolo II di The Witcher 2: Assassins of Kings. La missione è disponibile solo nel sentiero Roche. Se hai scelto il sentiero Iorveth, visita l'articolo della missione: "Braccio di ferro: Aedirn".

Vedi anche:

GuidaModifica

Nel Capitolo I, dopo che hai battuto il campione di Flotsam e Lobinden, Bart la Chiatta ti parla di un altro sfidante per questa competizione: Adam Pangratt. Quando finalmente Geralt giunge nell'Aedirn, al Campo kaedweniano, incontra il mercenario nel campo superiore, quello dove si trovano le tende di Henselt, Dethmold e Sheala. Pangratt però dice che non è disposto a giocare con te fino a che non hai battuto almeno altri tre sfidanti del campo.

I primi due, Martin e Randal, li puoi trovare intorno al fuoco da campo a destra del nano Isidor Kay. Quando li sconfiggi entrambi guadagni 50 PE.

L'ultimo sfidante è Magnus, che di solito si trova di fianco al negozio di Lasota. Magnus è più forte dei due precendenti. Quando lo sconfiggi, guadagni altri 25 PE (oltre al denaro) e la possibilità di battere per ultimo Adam Pangratt.

Al termine della sfida, ottieni altri 50 PE. Pangratt ti parla di un certo Numa il Possente, il migliore giocatore di Braccio di ferro, assolutamente imbattibile. Tuttavia non incontri questo Numa almeno fino al Capitolo III.

Dal diarioModifica

Giunto nell'Aedirn Superiore, Geralt stava cercando un degno avversario a braccio di ferro. C'erano molti atleti tra i soldati di Henselt, ma il witcher bramava il famoso Adam Pangratt di cui gli aveva parlato Bart la Chiatta.
Se Geralt tenta di sfidare Adam Pangratt, prima di aver battuto Randal o Martin
Adam Pangratt era il campione di braccio di ferro dell'accampamento kaedweniano. Il soldato di ventura era così celebre che ormai accettava le sfide solo di chi aveva già riportato numerose vittorie. Il witcher naturalmente volle mettersi alla prova contro Pangratt. Ma prima di farlo avrebbe dovuto dimostrare il suo valore affrontando altri forti avversari.
Geralt affrontò e sconfisse facilmente Randal, uno degli uomini di Pangratt. Il witcher aveva bisogno di un vero avversario.
Geralt non sarà stato un gigante muscoloso, ma possedeva una buona tecnica e un'ottima tolleranza al dolore. Dopo aver affrontato Martin, uno degli uomini di Adam Pangratt, vinse facilmente. La vittoria lo convinse a cercare altri avversari.
Anche Magnus, il fabbro del campo, perse contro il witcher: ci volle un po' di tempo, ma il braccio dell'artigiano non riuscì a tenere testa alla forza del witcher. Geralt decise che era giunto il momento di affrontare una nuova sfida.
Come vi ho già detto, Adam Pangratt era il campione di braccio di ferro del campo di Henselt. Quando Geralt ebbe sconfitto tutti gli avversari minori, decise che era giunto il momento di sfidare il gigante e si recò dal soldato di ventura.
Che sfida incredibile che fu! La tecnica di Adam Pangratt era eccellente, così come la sua stretta... ma gli mancavano le sostanze mutagene che scorrevano nelle vene del witcher. Geralt ne uscì vittorioso, ma il soldato di ventura non se la prese affatto, e consigliò al witcher di sfidare Numa il Possente, un campione leggendario di braccio di ferro. Geralt decise che, un giorno, avrebbe sfidato Numa e scoperto se questi faceva davvero uso di sostanze proibite come sosteneva Adam Pangratt.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale