Fandom

Witcher Wiki

Finale di The Witcher 2

3 032pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Nel corso di The Witcher 2, un numero considerevole di scelte hanno impatto sul corso degli eventi e sul finale della storia. Nel Capitolo I in particolare, è determinante la scelta dell'alleato, Iorveth o Vernon Roche, che apre due possibili percorsi principali della trama.

Sentiero Roche Modifica

Il Principe Stennis muore tentando di attraversare il campo di battaglia.

  • Se Geralt decide di lasciare che Roche uccida Re Henselt, il suo corpo compare in una cripta di fianco alle stanze dove si nasconde Dethmold, a Loc Muinne (Capitolo III). Non si sa quasi nulla su a chi sarà affidata la successione al trono di Kaedwen, sopratutto poiché Henselt non ha eredi, fatto che complica considerevolmente la politica del reame.
  • Se Geralt sceglie di lasciare che il re viva, Henselt riacquista il controllo dell'Aedirn e del Lormark, dato che non ci sono altri aspiranti al trono aedirniano dopo la scomparsa di Demavend e Stennis.
  • Se Geralt aiuta Vernon Roche a salvare Anais La Valette e convince Roche ad affidare la bambina al regno di Temeria (nella persona del Conestabile John Natalis), Roche dice che la piccola ha preferito la spada ad una bambola, e Natalis le insegnerà l'arte della guerra e la politica, affermando che sarà una grande leader nel futuro.
  • Se Geralt nel Capitolo III, decide di salvare insieme con Roche, la piccola Anais dalle grinfie di Dethmold e la affida alle cure di Radovid: il re dichiara che il regno di Temeria diverrà un protettorato di Redania e Anais sarà cresciuta alla corte di Redania, fino al raggiungimento dell'età del matrimonio. Radovid, o uno dei suoi nobili, la prenderanno in moglie per unificare i due reami sotto un unico stendardo redaniano. Infine, si suggerisce che probabilmente in futuro Temeria riguadagnerà la sua indipendenza, con Anais come regina una volta giunta all'età matura, mentre Radovid tenterà di impedirglielo.
  • Dopo aver sconfitto il drago nello scontro, Geralt può scegliere se lasciar vivere o uccidere la bestia. Non può però in alcun modo salvarlo, spezzando l'incantesimo di Philippa.
  • Nell'Epilogo, se Geralt è corso invece in aiuto di Triss (al posto di Anais La Valette) nota lungo la strada che lo conduce all'incontro con Letho, Vernon Roche che combatte un gruppo di soldati con la bambina, che ha tratto in salvo da solo. Il witcher può correre in suo aiuto, tuttavia Roche è divenuto ormai un fuorilegge, mentre il Regno di Temeria è stato diviso in diversi principati o baronie (se Henselt è morto) - il che implica che è prossimo all'annessione \ conquista da parte di Redania, Kaedwen o Nilfgaard - oppure verrà spartito tra il regno di Kaedwen e di Redania (se Henselt è ancora in vita). Infine, sulla testa di Iorveth è stata posta una ricompensa da capogiro e pare che l'elfo sia ben contento di essere considerato il "nemico pubblico numero 1".

Sentiero Iorveth Modifica

  • Nel Capitolo II, se Geralt lascia che il principe Stennis venga giustiziato, l'Aedirn cadrà poiché senza guida.
  • Nel Capitolo II, se Geralt decide di non condannare Stennis, più tardi si scopre che il principe ha ordinato l'avvelenamento di Saskia. Dopo aver preso la corona, Stennis si opporrà alla rivolta di Saskia, con l'appoggio di altri sovrani.
  • Se Geralt permette che Stennis venga giustiziato e Saskia muore (alla fine del Capitolo III) la Valle di Pontar resterà senza alcun sovrano.
  • Re Henselt resterà in vita indipendentemente dalle tue scelte nella storia.
  • Nel Capitolo III, se Geralt decide di aiutare Philippa Eilhart a fuggire dalla prigione, più tardi libererà automaticamente il drago dall'incantesimo. Non sarà invece possibile uccidere il drago.
  • Nel Capitolo III, se Geralt decide di aiutare Triss, dopo il combattimento avrà la possibilità di uccidere il drago, oppure di lasciarlo in vita. Iorveth verrà tramortito da un gruppo di soldati, nel tentavo di salvare Philippa, la quale successivamente lo ferisce gravemente. Geralt ha la possibilità di scegliere se lasciare l'elfo ai soldati, oppure attaccarli e chiedere a Triss di guarirlo. Triss dirà che è ferito molto gravemente e che gli ci vorranno mesi per rimetterlo in sesto. Il Pugnale di Philippa Eilhart viene ritrovato a pochi passi, anche se l'incontro con il drago ormai è già avvenuto.

Scelte condivise dai due sentieri Modifica

  • Se Geralt uccide Aryan La Valette nel Prologo, dovrà poi salvare la madre, Maria Luisa La Valette nel corso della missione "I sotterranei dei La Valette", con l'aiuto di Shilard Fitz-Oesterlen. Se Geralt convince invece Aryan alla resa, dovrà poi salvare il giovane nei sotterranei, al posto della baronessa. Le conseguenze di questa scelta non sono del tutto note. Tuttavia nel Capitolo III, Geralt reincontrerà Aryan a Loc Muinne (supposto che sia ancora vivo), il quale lo informerà sulla situazione politica e sul rapimento della sorellina Anais. In nessun caso, Aryan o Maria Louisa aiuteranno Geralt a salvare la bambina nella missione "Osso su osso".
  • Se Geralt salva Sheala de Tansarville nel Capitolo III, poco prima dello scontro col drago, Letho più tardi dirà che Sheala è ricercata dai cacciatori di streghe e che porbabilmente morirà di una morte lenta e crudele. Se invece Geralt lascia che Sheala muoia, Letho dirà poi che il witcher ha mostrato pietà nei suoi confronti.
  • In entrambi i sentieri, se Geralt invece corre in aiuto di Triss, un nuovo Concilio dei Maghi verrà istituito, dato che sarà Triss a puntare il dito contro Sheala durante il summit, accusandola di tradimento e Nilfgaard non sarà presente ad aizzare le ostilità (Shilard infatti muore durante il salvataggio di Triss).
  • In entrambi i sentieri, se Geralt non salva Triss, verrà invece salvata da Letho. Shilard accuserà Sheala durante il summit dei maghi e la Loggia delle Maghe verrà accusata di cospirazione e distrutta. Nessun nuovo Concilio dei Maghi nascerà e la trattativa degenererà in un massacro di maghi e maghe, subito dopo l'attacco del drago.
  • Dopo il combattimento col drago, se Geralt decide di ucciderlo, poi dirà che è stato soggiogato per mano della Loggia e ridotto ad una mera marionetta. Se invece non lo uccide, più tardi spiegherà che i draghi sono eccezionalmente rari e che la sola a meritare la morte è Philippa.
  • Infine, indipendentemente dal sentiero scelto, Geralt dovrà scegliere se uccidere o lasciar andare Letho. Non ci sono conseguente significative sulla trama, perlomeno non fino all'arrivo di The Witcher 3.

Scena finale Modifica

Se hai iniziato il Capitoo III al fianco di Roche/Iorveth, Geralt, Triss e Roche/Iorveth lasceranno Loc Muinne insieme.

Se hai scelto di salvare Triss nel Capitolo III, allora abbandonerai la città solo con Triss.

Conclusioni Modifica

Indipendentemente dalle tue scelte nel corso della storia di The Witcher 2: Assassins of Kings, l'Impero di Nilfgaard invaderà il Nord. Letho è stato assunto dall'imperatore per uccidere i sovrani dei Regni Settentrionali, allo scopo di indebolire questi territori e gettare la politica nel caos. Letho ha a sua volta usato la Loggia delle Maghe come copertura per i suoi piani, dato che inizialmente anche le maghe avevano come obiettivo l'eliminazione di Demavend.

La Loggia inizialmente aveva pianificato la morte del sovrano dell'Aedirn in quanto debole. Voleva poi sfruttare i malumori dei ribelli del Lormark, aizzando Saskia e la ribellione. Saskia sarebbe poi dovuta diventare il capo di una nuova nazione dove avrebbe regnato l'uguaglianza e la tolleranza, nel mezzo della Valle di Pontar, ma in realtà sarebbe stata nelle mani delle maghe stesse. Dopo la morte di Demavend, Letho ha invece usato le risorse della Loggia per contattare gli Scoia'tael ed ottenere una copertura contro la caccia all'uomo scatenata in Aedirn dopo il suo omicidio. Letho ha poi tentato di convincere gli elfi ad uccidere Foltest ed Henselt. Dopo la morte di Foltest, il Regicida ha invece incontrato la resistenza di Iorveth, ben lontano da farsi manovrare. Così ha tentato di prendere il suo posto e impadronirsi degli Scoia'tael ed è a questo punto che arriva Geralt. Sheala era stata inviata a Flotsam dopo l'omicidio di Foltest per eliminare Letho, sia per fermare i regicidi e il caos che questi avrebbero sollevato nel Nord, sia per coprire ogni traccia e prova del coivolgimento della Loggia nell'assassinio di Demavend.

La memoria di Geralt viene del tutto ripristinata quasi al termine della storia. Apprende che Yennefer è viva e nelle mani dell'imperatore di Nilfgaard. Le sue condizioni e cosa ricordi del suo passato, è tuttora sconosciuto.

Eventi standard Modifica

I successivi eventi qui descritti, avvengono a meno che Geralt non li prevenga (con le sue scelte nel corso della storia):

  • Loredo muore a meno che Geralt non si allea con Iorveth e sceglie di salvare le donne elfiche intrappolate nella torre in fiamme, invece di uccidere il comandante. Se Loredo resta in vita, Flotsam verrà venduta a Kaedwen.
  • Stennis muore e l'Aedirn collassa o subirà un'invasione, se Geralt non si allea con Iorveth e impedisce alla folla di uccidere il principe. Se Stennis resta in vita, probabilmente prenderà il comando del regno.
  • Henselt resta vivo, a meno che Geralt si allei con Iorveth, oppure se permette a Roche di ucciderlo (sentiero Roche).
  • Temeria non sarà più uno stato indipendente e sarà spartita tra Redania e Kaedwen. Diverrà un protettorato di Redania, oppure verrà spartita in principati e baronie, a meno che Geralt non salvi la piccola Anais La Valette e la affidi alle cure del Conestabile Natalis. In questo caso, non sappiamo quali sviluppi prenderà la vicenda, ma si suppone che Anais prenderà il comando di una rivolta per riacquisire il trono di Temeria e contrastare gli invasori.
  • Dethmold muore a meno che non ti allei con Roche e scegli di salvare Triss al posto di Anais.
  • Saskia resta sotto il controllo di Philippa Eilhart, a meno che Geralt non la uccida, oppure spezzi l'incantesimo, alleandosi con Iorveth (e scegliendo di salvare la maga dalle prigioni, piuttosto che Triss).

I 16 finali Modifica

Il premio di CD Projekt, per essere il primo giocatore ad aver completato il gioco ben 16 volte, è stato vinto da Guipit. Leggendo il suo post nella comunità di GOG.com, i 16 finali sono i seguenti:

Prologo Capitolo I Capitolo II Capitolo III
Aryan vivo Scegli Roche Henselt vivo Anais salva
Triss salva
Henselt morto Anais salva
Triss salva
Scegli Iorveth Stennis vivo Saskia libera
Triss salva
Stennis morto Saskia libera
Triss salva
Aryan morto Scegli Roche Henselt vivo Anais salva
Triss salva
Henselt morto Anais salva
Triss salva
Scegli Iorveth Stennis vivo Saskia salva
Triss salva
Stennis morto Saskia salva
Triss salva

Gli effetti dei diversi finali sul sequel The Witcher 3 sono ancora ignoti.

Finali "negativi"Modifica

Finali in cui Geralt muore:

Modifica

  • Durante l'interrogatorio con Vernon Roche, insulta il capitano in ogni occasione di dialogo. Alla fine avrai la possibilità di chiamarlo "figlio di puttana". Geralt tenta di attaccarlo nel tentativo di scappare. Ves giunge all'improvviso e lancia un dardo di balestra uccidendo Geralt.

Capitolo IModifica

  • Se Geralt perde il combattimento a pugni con il boia nel corso dell'impicaggione a Flotsam (missione "Il volere degli dei e l'esecuzione"), poi verrà impiccato insieme agli altri prigionieri.
  • Se Geralt estrae la spada nella piazza di Flotsam, verrà immediatamente notato dalle guardie e se si rifiuta di pagare la "donazione", viene colpito a morte da un balestriere.
  • Se il dialogo con Iorveth nei pressi del suo nascondiglio finisce male, l'elfo da ordine ai suoi nascosti tra la vegetazione, di trafiggere Geralt e Zoltan.

Capitolo IIModifica

  • Se Geralt non resta nascosto dalle guardie quando entra nella tenda di Henselt, al Campo kaedweniano e si scontra col re, viene colpito da una pioggia di frecce che provengono da fuori campo.

Capitolo IIIModifica

  • Se Geralt estrae la spada nella piazza del mercato o nell'accampamento militare, verrà subito notato dalle guardie, e se non paga un'ammenda, o se non si allontana rapidamente, viene colpito a morte da una balestra.
  • Nel corso della missione "In nome di una causa superiore!", se Geralt sceglie di farsi catturare dai soldati, per accedere alla prigione dove è rinchiusa Philippa, ma non riesce a liberarsi dalle corde (con Igni), Shilard lo farà subito uccidere.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso