FANDOM



Henselt, re di Kaedwen, ha un figlio unico e per molti anni ha discusso con re Demawend nella disputa sulla Marca del Nord. Henselt fu uno dei fautori del piano per sterminare i Non-umani che vivevano nella zona delle valli dei fiumi Pontar, Gwenllech e Buina. Inoltre spese molti dei suoi sforzi per combattere gli Scoiattoli.

Dopo la guerra contro l'Impero di Nilfgaard fu uno dei negoziatori di pace.

In "Il prezzo della neutralità"Modifica

In "Il Prezzo della Neutralità", Re Henselt non compare, ma ci si riferisce a lui in molte occasioni, specialmente nella lettera di salvacondotto malinterpretata che ha consegnato a Merwin Ademeyn e alla sua squadra di mercenari.

Henselt è il re di Kaedwen all'epoca in cui si svolgono i fatti. La maga Sabrina Glevissig e Merwin siedono nel suo concilio. Secondo Merton Bringgs, la maga ha un'influenza estremamente potente sul re e quindi anche sul consiglio.

Sembra che la "ricerca" di Deidre sia stata organizzata su desiderio del Re. Merwin conduce ufficialmente la spedizione, ma si comprende subito che il vero comandante è Sabrina.

Dal Diario Modifica

Conosciuto per essere estremamente avido e impulsivo, Helselt è il re di Kaedwen, un paese ampio e potente del Nord. In nessuna maniera egli somiglia alla classica immagine di un re. Porta una barba nella foggia di un bandito e ha occhi piccoli e penetranti. Henselt si contende i confini del suo regno, i titoli e il protettorato con i suoi vicini. E' anche conosciuto per il suo intenso odio nei confronti dei non-umani.

In The Witcher 2: Assassins of KingsModifica

Re Henselt

Re Henselt compare nel videogioco durante il Capitolo II. Dopo la morte di re Demawend, il principe Stennis, erede al trono e Saskia, si incontrano con i kaedweniani chiedendo al re di ritirare il suo esercito che sta occupando l'Aedirn.

Più tardi, si scopre che Re Henselt è in parte la causa di una maledizione che affligge il campo di battaglia dove i due eserciti dovrebbero scontrarsi e che impedisce lo svolgersi degli eventi, mantenendo la situazione in stallo.

Prima della maledizione, la sua consigliera era la maga Sabrina Glevissig, che Henselt ha provveduto a giustiziare. Dopo la sua morte, Henselt l'ha rimpiazzata con Dethmold.

Se hai scelto il sentiero Roche, alla fine del Capitolo I, il destino di Henselt è nelle tue mani: in fatti la vita o la morte di questo personaggio dipendono da quello che consigli di fare a Vernon Roche, al termine del Capitolo II.

Missioni associateModifica

Dal diarioModifica

Una volta, il witcher aveva dichiarato di aver incontrato ladri che sembravano consiglieri cittadini, consiglieri che sembravano straccioni, prostitute che sembravano principesse, principesse che sembravano mucche incinta e re che sembravano ladri. Certo, Re Henselt non sembrava esattamente un ladro, ma, con tutto il rispetto per sua maestà, poco di mancava. Tale impressione non era dovuta soltanto alla barba e agli occhi piccoli e sfuggenti, ma al tempo stesso penetranti... Infatti, la sua annessione del Lormark, anche detto Aedirn Superiore, mentre l'Aedirn era impegnato in una guerra con Nilfgaard sui propri confini meridionali può essere considerato un furto a tutti gli effetti. Il defunto Re Demavend aveva espresso un chiaro giudizio morale a proposito, usando parole concise ma risonanti. E questa non era certo l'unica razione per la reputazione di Re Henselt di persona spiacevole... La sua ambizione e i suoi contrasti con i regni confinanti erano ben noti, così come lo erano le sue politiche radicali nei confronti dei non-umani, contro cui si batteva usando la forza e i fondi del regno.
Henselt, ormai non più un ragazzino, non aveva alcun erede vivente, e si dice che avesse difficoltà a concepire un altro figlio.
La prestanza di Henselt poteva anche essere scemata con l'età, ma di certo non si poteva dire lo stesso della sua ambizione. Il re voleva dichiarare guerra per reclamare a tutti i costi il Lormark, la provincia che un tempo aveva dovuto concedere.
Il re del Kaedwen era vittima di una terribile maledizione da parte di Sabrina Glevissig, che aveva condannato a morte tempo prima.
Grazie all'aiuto del witcher, la maledizione di Henselt venne annullata. Il sovrano tirò un sospiro di sollievo e tornò a dedicarsi ai suoi piani di conquista con rinnovata energia. Questi, oltre all'invasione dell'Aedirn, prevedevano probabilmente: l'uccisione di Stennis, l'impiccagione di tutti i non-umani e lo stupro di Saskia... Non necessariamente in quest'ordine.
Se Geralt si è alleato con Iorveth alla fine del Capitolo I:
Henselt accettò una proposta apparentemente inaccettabile: versare parte del suo sangue reale per uno sconosciuto... solo per continuare la sua amata guerra.
Il sovrano non avrebbe potuto sentirsi peggio neanche se l'avessero preso a calci in mezzo alle gambe... Sconfitto da un gruppo di rivoltosi di Vergen composto da contadini, nobili impoveriti, nani ed elfi, nonché guidato da una donna, fu costretto a rinunciare alle proprie pretese territoriali nel confronto dell'Aedirn e a confermarlo ufficialmente nel vertice di Loc Muinne. Non dimenticherò mai la sua espressione...
Se Geralt ha scelto il sentiero Roche:
Il re stava raccogliendo ciò che aveva seminato anni prima, quando insieme a Nilfgaard si erano spartiti l'Aedirn. Sebbene avesse restituito le terre rubate, molti kaedweniani consideravano l'attacco di un alleato una cosa disonorevole. Queste persone avevano creato una cospirazione contro il loro corrotto sovrano, causando un problema in più al monarca.
Henselt rivelò interamente la sua natura corrotta quando fece assassinare gli uomini di Roche, violentando personalmente Ves. In questo modo, si guadagnò un nemico mortale di nome Vernon Roche.
Il re del Kaedwen aveva saziato la sua ambizione, conducendo un assalto vittorioso contro Vergen e rafforzando il proprio regno.
Se Geralt permette a Roche di uccidere il re:
Henselt fece l'errore di sottovalutare la determinazione del capitano delle Bande Blu, il quale aveva giurato di vendicare i propri uomini. Così morì l'ultimo dei sovrani della Dinastia dell'Unicorno kaedweniana.
Se Geralt impedisce a Roche di uccidere Henselt:
Henselt dovrebbe ritenersi fortunato, poiché Geralt si accontentò di ammaccargli il grugno, mentre Vernon non sarebbe stato altrettanto clemente. E così il debito di gratitudine che Henselt aveva nei confronti del witcher crebbe ulteriormente, anche se non credo che il sovrano kaedweniano l'abbia vista in questo modo.
Se Geralt decide di Savare Triss, nel Capitolo III:
Henselt aveva anche partecipato a un'altra spartizione: il Kaedwen e la Redania intendevano approfittare della divisione di una Temeria indebolita e in preda al caos.
Se Geralt sceglie di salvare Anais La Valette, nel Capitolo III:
Nonostante la sua brama di nuovi territori, Henselt dovette rinunciarvi. L'occasione di sottrarre parte della Temeria gli passò proprio sotto il naso.
Significativi dettagli della trama finiscono qui.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale