FANDOM


"Il Cuore di Melitele"
Capitolo Prologo, Capitolo I
Luogo Accampamento di Foltest, Castello La Valette, Foresta di Flotsam
Ricevuta da Razziatori di Crinfrid
Ricompensa
Witcher2-anezka-ritual-01

Anezka mentre effettua il rituale all'altare di Veyopatis

Il Cuore di Melitele è una missione secondaria e facoltativa che ha inizio nel Prologo di The Witcher 2: Assassins of Kings. La missione termina nel Capitolo I.

GuidaModifica

Modifica

Tw2 questitem Newboystalisman

Esplorando l'Accampamento di Foltest, prima dell'attacco, Geralt incontra una vecchia conoscenza. Sono gli Razziatori di Crinfrid, che hanno appena reclutato un nuovo membro, un giovane di nome Cajetan de Clèves, soprannominato "Pivello". I razziatori hanno stupidamente scommesso con un cavaliere che Pivello sarebbe andato in battaglia senza l'armatura, indossando solo un certo amuleto magico, che si dice fornisse protezione mistica dal pericolo. Notando che il medaglione di Geralt vibra quando il ragazzo mostra il talismano, i razziatori chiedono l'opinione del witcher in merito.

  • Puoi accettare di dare un'occhiata al talismano e convincere Privello che oltre che inutile, potrebbe in verità essere maledetto. Pivello te lo cede (l'amuleto dà -10% armatura) e decide invece di indossare un'armatura.
  • Puoi dire a Pivello che l'amuleto è magico davvero. Il ragazzo allora decide di tentare la scommessa e di indossarlo in battaglia al posto dell'armatura.

Più tardi, alla fine del Prologo, Geralt fugge dalla prigione dei La Valette. Giunto al molo del castello, incappa di nuovo nel ragazzo:

  • Se hai scelto di dire Pivello che l'amuleto non è magico: Pivello ringrazierà Geralt, dicendo che aver indossato l'armatura gli ha salvato la vita. Si offre di ripagarlo, distraendo le guardie di ronda sul molo, permettendogli così di raggiungere Triss e Vernon Roche. Ti consegna inoltre l'amuleto maledetto e un libro sui draghi.
  • Se hai detto a Pivello che l'amuleto è magico: quando esci dal sotterraneo trovi il cadavere del ragazzo, ucciso in battaglia per una sciocca scommessa. Puoi raccogliere dai suoi resti l'amuleto maledetto e portarlo con te.

Capitolo IModifica

Tw2 ingredient trolltongue Tw2 ingredient endregaembryo Tw2 ingredient arachaseyes Tw2 ingredient deathessence

La missione continua quando Geralt mostra il talismano ad Anezka, una strega di Lobinden. La ragazza è interessata a comprarlo per 50-200 Tw2 item orens, ma avrai bisogno di persuaderla per farti rivelare che in realtà si tratta di un artefatto chiamato "Cuore di Melitele". L'amuleto è maledetto, ma può essere "recuperato" tramite un rituale magico, per il quale Anezka ha bisogno di alcuni ingredienti: una Lingua di troll, un Feto di Endriaga, gli Occhi di arachas e l'Essenza della morte.

Una volta ottenuti gli ingredienti, portali da Anezka che ti dà appuntamento davanti all'Altare di Vejopatis a mezzanotte. Anezka avvisa che dovrai proteggerla dai wraith attirati dalla magia, che compaiono intorno a lei. Preparati quindi prima di affrontare lo scontro, uno dei più difficili del Capitolo. Si tratta di combattere con tre wraith per turno: ogni volta che ne uccidi uno, verrà rimpiazzato da un altro, fino al termine del rituale. Assicurati che la strega non venga disturbata, altrimenti il rituale fallisce. Puoi lanciare Axii su uno dei mostri per aiutarti nello scontro, anche se spesso gli spettri resistono. Usa bombe e trappole esplosive, ma sopratutto, cerca di non farti circondare e schiva i colpi (premi Tw2 control spazio).

Ad un certo punto Anezka grida che ce l'ha fatta, il rituale è stato completato. La strega ti dona il talismano così ristorato, il Cuore di Melitele (+1 Rigenerazione Vitalità).

NoteModifica

  • Quando crei una pozione o un altro preparato alchemico, fai attenzione che non ci sia uno degli ingredienti necessari per completare la missione, come l'Embrione di endriaga o l'Essenza della morte. Almeno assicurati di potertene procurare altri.
  • Dopo aver ucciso l'Arachas, parte un dialogo con Iorveth: scegli l'opzione del dialogo per non andare subito con Iorveth alle rovine elfiche, dicendogli che hai ancora qualcosa da fare. Iorveth partirà da solo e ti attenderà sul posto. Raccogli i resti dell'arachas prima di lasciare la radura. Se invece parti subito con Iorveth, non sarai in grado di ottenere l'ingrediente a questo punto del gioco (ma puoi sempre acquistarlo da Cedric).
  • Conviene comprare la lingua e l'occhio da Cedric prima di incontrarsi con Iorveth. Altrimenti gli eventi della storia procederanno fino al punto in cui l'elfo verrà ucciso.
  • Puoi anche concludere questa missione vendendo l'amuleto maledetto ad Anezka. La strega ti offrirà circa 50 Tw2 item orens, ma puoi contrattare fino ad ottenerne 200. In questo caso, sarà lei a compiere il rituale senza l'aiuto di Geralt e l'amuleto sarà perso per sempre.
  • Prima della pacth 1.3, talvolta poteva verificarsi un bug nel gioco per cui la Lingua di troll scompariva dall'Inventario. Con la patch 1.3, che ha introdotto la possibilità di conservare gli oggetti dell'inventario presso le locande del gioco, questo bug è risolto e non si verifica più. Perciò ogni volta che raccogli uno degli ingredienti utili per la missione, mettili nel baule alla Locanda di Flotsam e poi torna a prenderlo quando sei pronto per completare la missione.
  • Possibile BUG, in base all'esperienza di molti giocatori, può capitare che la missione termini prima di aver convertito il talismano. A volte nonostante si sia consigliato a Pivello di usare l'armatura, il medaglione non compare nell'inventario e/o la missione non triggera parlando con Anezka.

Dal diario Modifica

Prologo

Se Geralt dice a Pivello che l'amuleto è magico:
Nel campo di Foltest, Geralt incontrò i Razziatori di Crinfrid. Il witcher aveva perso la memoria, perciò non ricordava i guai che questi figli di puttana gli avevano causato durante la famosa caccia al drago dorato. Sembra che Sawfly, Garpike e Boholt avessero un nuovo compagno, che chiamavano... con grande originalità... "Pivello". I quattro dovevano partecipare all'assalto al castello dei La Valette, ma avevano scommesso da ubriachi con i soldati di Foltest che Pivello avrebbe potuto assaltare il castello con addosso soltanto mutandoni e camicia. Un amuleto protettivo rubato a una certa sacerdotessa doveva aiutarlo nell'impresa. Consultato a riguardo, Geralt rispose che l'amuleto era effettivamente magico, confermando così la convinzione dei Razziatori che Pivello ne sarebbe uscito sano e salvo.
Il talismano si dimostrò sventurato per Pivello. Il corpo del Razziatore finì a fare da cibo per i corvi. Geralt raccolse l'inutile ninnolo come ricordo della stupidità umana.
Se Geralt dice che l'amuleto non è magico:
Nel campo di Foltest, Geralt incontrò i Razziatori di Crinfrid. Il witcher aveva perso la memoria, perciò non ricordava i guai che questi figli di puttana gli avevano causato durante la famosa caccia al drago dorato. Sembra che Sawfly, Garpike e Boholt avessero un nuovo compagno, che chiamavano... con grande originalità... "Pivello". I quattro dovevano partecipare all'assalto al castello dei La Valette, ma avevano scommesso da ubriachi con i soldati di Foltest che Pivello avrebbe potuto assaltare il castello con addosso soltanto mutandoni e camicia. Un amuleto protettivo rubato a una certa sacerdotessa doveva aiutarlo nell'impresa. Consultato a riguardo, Geralt espresse i suoi dubbi sulle capacità dell'amuleto e sconsigliò ai Razziatori di affrontare un'idiozia così rischiosa. Pivello decise ragionevolmente di recuperare la sua armatura.
Dopo essere fuggito dai sotterranei, Geralt incontrò... non ci crederete mai... Pivello. Il Razziatore si ricordò che il consiglio del witcher gli aveva salvato la vita e ricambiò il favore, offrendosi di allontanare le guardie che bloccavano la strada per la nave di Vernon Roche.
Grazie all'aiuto di Pivello, il witcher riuscì a salire a bordo sano e salvo. E così il consiglio che aveva offerto al Razziatore gli salvò la vita.

Capitolo I

Viaggiare può essere educativo... A Flotsam, Geralt scoprì che il talismano che aveva liquidato come inutile possedeva in realtà dei poteri e un nome. Anezka poteva ripristinarne le abilità eseguendo un rituale magico, ma aveva bisogno di alcuni ingredienti: una lingua di troll, gli occhi di un arachas, il feto di un'endriaga e l'essenza di morte.
Se Geralt decide di vendre il talismano ad Anezka:
Il talismano di Pivello percorse molta strada e finì in mano ad Anezka di Lobinden. In cambio, Geralt ottenne una discreta somma di oren.
Se Geralt non conclude la missione prima di giungere alla missione "Ad un bivio: Scoia'tael" o "Ad un bivio: Vernon Roche":
Tuttavia, l'attenzione del witcher si focalizzò su cose ben più importanti, e pertanto decise di rinunciare a risolvere il mistero del talismano di Pivello. Mistero di cui non ebbe più occasione di occuparsi.
Se Geralt decide di effettuare il rituale:
Raccogliere parti di cadaveri di mostri era piuttosto normale per il nostro eroe. Geralt vagò in lungo e in largo per Flotsam e i suoi dintorni, e trovò tutti gli ingredienti. Ciononostante, ottenere una lingua di troll non fu cosa semplice...
Geralt passò al setaccio i dintorni di Flotsam e trovò tutti gli ingredienti, persino la rarissima lingua di troll. Consegnò il tutto ad Anezka. La ragazza acconsentì a incontrare il witcher presso l'altare di Vejopatis, nel cuore della foresta. Disse che ci sarebbe andata ogni notte, perché solo in quel luogo avrebbe potuto compiere il rituale per liberare il potere del talismano, alla luce della luna.
Geralt giunse al luogo stabilito e Anezka diede inizio al rituale. Il witcher non rimase a guardare: dovette difendere la ragazza dai wraith, attirati dalla magia come falene da una fiamma. Erano i fantasmi di gente vissuta al tempo in cui gli uomini cominciavano appena a colonizzare la Valle del Pontar e la fede in Vejopatis era salda.
Se Anezka porta a termine il rituale:
Grazie alle doti di Anezka e alla perseveranza di Geralt, il rituale non venne interrotto e giunse a compimento. Il potere del talismano si risvegliò e la strega consegnò al witcher il potente manufatto noto come Cuore di Melitele. Gli eventi futuri avrebbero dimostrato l'efficacia dell'aura protettiva che circondava l'amuleto.
Se Anezka non riesce a terminare il rituale:
Tuttavia, il witcher fallì e non riuscì a proteggere Anezka. Il rituale non venne completato e il potere del talismano non fu risvegliato.
Significativi dettagli della trama finiscono qui.

VideoModifica

6411:15

64. Let's Play The Witcher 2 Assassins of Kings - Melitele's Heart 1

Il cuore di Melitele parte 1

6510:16

65. Let's Play The Witcher 2 Assassins of Kings - Melitele's Heart 2

Il cuore di Melitele parte 2


Galleria Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale