FANDOM


"Il diario di Dearhenna"
Sentiero Iorveth
Capitolo Capitolo III
Luogo Loc Muinne
Ricevuta da Automaticamente dopo aver completato I segreti di Loc Muinne
Ricompensa 0 Tw2 item orens / 0 Punti esperienza
Collegata con I segreti di Loc Muinne
Un volume estremamente raro


Il diario di Dearhenna è una missione secondaria del Capitolo III di The Witcher 2: Assassins of Kings. La missione comincia automaticamente una volta completato "I segreti di Loc Muinne", se decidi di utilizzare il prototipo di Megascopio. o se ti rifiuti di consegnarlo ai Nilfgaardiani.

Guida Modifica

Per completare la missione devi raccogliere tutti e cinque (o quattro se non hai ucciso Adalbert) gli appunti di Dearhenna. Si trovano tutti nella stanza in cui comincia la missione, perciò è possibile finirla in modo veloce e banalmente facile.

Gli Appunti di Dearhenna IV si trovano solamente uccidendo Adalbert e non sono necessari per il completamento della missione. Tuttavia, solo ottenendoli si avvierà la missione Un volume estremamente raro.

Dal diarioModifica

Geralt trovò numerosi brani del diario di Dearhenna, nel sottosuolo di Loc Muinne. In uno di essi, lo stregone citava il grimorio da lui redatto. Considerata la genialità dell'autore, sicuramente quel volume sarebbe stato estremamente prezioso. Geralt ritenne che valesse la pena di tenere gli occhi aperti, casomai gli capitasse a portata di mano.
Se Geralt decide di utilizzare il Megascopio solo una volta al termine di I segreti di Loc Muinne:
Geralt trovò numerosi brani del diario di Dearhenna, nel sottosuolo di Loc Muinne. In uno di essi, lo stregone citava il grimorio da lui redatto. Considerata la genialità dell'autore, sicuramente quel volume sarebbe stato estremamente prezioso. Geralt ritenne che fosse meglio tenere gli occhi aperti, casomai gli capitasse a portata di mano. Anche Cynthia giunse alla stessa conclusione e si dimostrò più abile del nostro eroe: fu così che l'opera principale di Dearhenna finì in mani nilfgaardiane.
Se Geralt decide di non consegnare il Megascopio al termine di I segreti di Loc Muinne:
I brani del diario ritrovati da Geralt indicavano che Dearhenna non era interessato al passato di Loc Muinne in quanto tale, ma piuttosto alla razza dei vran, che l'avevano edificata per poi estinguersi misteriosamente. Il witcher capì immediatamente che anche i nilfgaardiani erano interessati a quegli eventi, e non certo per la loro passione nello studio della storia. Qualunque cosa avesse ucciso i vran, avrebbe potuto essere utilizzata come arma dall'imperatore: la situazione era molto pericolosa, in quanto Emhyr non avrebbe esitato a scatenare un genocidio.
Significativi dettagli della trama finiscono qui.

Vedi anche Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale