FANDOM


Lara Dorren aep Shiadhal era un'elfa che s'innamorò di un potente mago umano, Cragen di Lod.
Dopo la morte di Cragen, Lara diede alla luce una bambina e subitò dopo morì. Cerro, regina di Redania a quel tempo, adottò la bambina e la chiamò Riannon. I discendenti di Lara Dorren, tra cui anche Ciri, sono dotati di poteri magici molto speciali poiché hanno nelle loro vene Hen Ichaer, ovvero del Sangue Ancestrale. Essi infatti portano un gene magico chiamato "dono di Lara".

Nel videogioco The Witcher Modifica

Durante il gioco, Geralt può apprendere la storia da due libri. "Il dono di Lara" e "La storia Lara Dorren e Cragen di Lod", che narrano la versione umana e elfica della storia.

Yaevinn dice:

Lara Dorren aep Shiadhal era una maga elfica, chiamata Aen Saevherne, la Saggia. Ella possedeva Hen Ichaer, Sangue Antico, che sconvolgeva anche noi elfi. Il fato volle che si innamorasse di una mago umano, Cregenan di Lod. Gli altri umani non potevano tollerarlo e li perseguitarono. Nessuna pietà mosse i crudeli cuori di pietra dei dh'oine. Quando Lara, implorante per il figlio che portava in grembo, afferrò la porta della carrozza realem un soldato sfoderò la sua lama e le portò via le dita. Quando giunse il freddo e la notte, Lara morì agonizzante su un colle nella foresta. Diede alla luce una figlia che protesse con quel poco di calore che le rimase nel suo corpo ormai morente. Anche se in quella notte una tempesta di neve infuriava, la primavera d'improvviso apparve su quel colle e i feainnewedd fiorirono. Da quel giorno quei fiori spuntano solo in Dol Blathanna e in quel luogo dove Lara esalò il suo ultimo respiro. Devi comprendere l'importanza di quest'oggetto. Ella era eccezionale per noi, qualcuno la cui perdita supera ogni parola, in ogni lingua...

La storia vista dalla parte degli umani:

Books Generic other La storia di Lara Dorren e Cragen di Lod
raccontata dagli umani

"La regina disse: "Non chiedere pietà, ma prega coloro che hai ferito con la tua magia. Hai avuto il coraggio di commettere azioni malvagie, siì coraggiosa ora che la giustizia è vicina. Non è mio compito perdonare i tuoi peccati." La strega sogghignò in risposta e i suoi occhi malvagi brillarono. "Il mio fato è vicino" gridò "ma anche il tuo non è lontano, mia regina. All'ora della morte ti ricorderai di Lara Dorren e della sua maledizione. E sappi che la maledizione toccherà la tua stipe di generazione in generazione." Poi, resasi conto che la regina non la temeva l'elfa malvagia smise di imprecare e minacciarla e iniziò a guaire come una cagna, supplicando pietà e soccorso..."

Una versione umana della leggenda di Lara e Cragen. Fornisce informazione sugli Elfi e sul Sangue Antico.

Secondo Triss Merigold, Alvin è una fonte, ma non è chiaro se sia anche un discendete di Lara.

Significativi dettagli della trama finiscono qui.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale