Fandom

Witcher Wiki

Osso su osso

3 032pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Osso su osso è una missione primaria del Capitolo III di The Witcher 2: Assassins of Kings, disponibile nel sentiero Roche.

Guida Modifica

Ottieni questa missione solamente al termine di "In nome di Temeria!", se decidi di aiutare Roche a liberare la piccola Anais La Valette, invece di salvare Triss Merigold rapita dai nilfgaardiani. Anais è l'ultimo erede al trono di Temeria e le scelte operate in questa missione sono decisive per il finale del videogioco e per il futuro politico dei Regni Settentrionali

Anais è tenuta prigioniera da Dethmold nel Campo kaedweniano a Loc Muinne. La missione comincia parlando con Vernon Roche nei pressi dell'entrata delle fogne, di cui l'entrata è protetta da due soldati kaedweniani. Usando Axii, puoi charmarli e quindi liberarti di loro molto rapidamente. Dall'altro lato del tunnel, Roche e Geralt combattono in un gioco di squadra per entrare nel campo e sconfiggere le guardie. Roche entrerà dalle mura e Geralt dal basso. Segui il percorso sino al primo gruppo di soldati. Lo scontro è piuttosto lungo e può essere impegnativo, specie in modalità "Difficile", "Folle" e "Oscuro". Dopo esserti liberato di loro procedi al fianco di Roche sino al cuore del campo, dove oltre a svariate guardie, devi battere anche l'apprendista di Dethmold. Si tratta di un classico mago, non troppo complicato da sconfiggere. Usa il teletrasporto, fulmini, palle di fuoco e scudi protettivi simili a Quen. Dopo averlo ucciso, hai finalmente la strada libera per liberarti di Dethmold, che si trova nella biblioteca della torre.

Quando entri, il filmato mostra il mago nelle sue stanze private in compagnia di un amante. Roche si prende la sua crudele vendetta sul mago, senza bisogno di altri combattimenti. Prendi la chiave dal corpo che apri un armadio nella stanza. Contiene alcuni oggetti interessanti e spade, tra cui una Spada del vran dimenticato. Infine la barriera magica che intrappolava Anais scompare, liberando la piccola. A questo punto, Geralt deve decidere dove portarla e a chi affidare le sue cure.

  • Se Geralt decide di portare Anais da Radovid: uscendo dalle fogne incontri un gruppo di soldati dell'Ordine della Rosa Fiammeggiante, mandati dal re. Se stai giocando una partita importata da The Witcher, nella quale Siegfried è vivo, lo incontri a questo punto del gioco. Saranno i cavalieri a condurre la piccola dal re, che se ne prenderà cura sino a quando avrà l'età per regnare.
  • Se Geralt decide di portare Anais da John Natalis: uscendo dalle fogne incontri una pattuglia dell'Ordine, mandata da re Radovid.
  • Se stai giocando una partita importata dove Siegfried è ancora vivo: Siegfried ti lascerà passare senza alcun problema.
  • Se non stai giocando una partita importata o se hai importato una partita in cui Siegfried è morto: lo scontro con i cavaliere dell'Ordine è inevitabile.
Incontri infine Natalis all'anfiteatro dove gli affidi la bambina. Si prenderà cura di lei finchè avrà l'età per regnare. Anais sceglierà di prendere una spada, invece che la bambola.

La missione termina qui e tu ottieni 2500 PE e l'inizio di "Il vertice dei maghi".

Dal diario Modifica

Il witcher e la spia si recarono a liberare Anais.
Geralt percorse le gallerie, ma quella era la parte facile... Il campo kaedweniano era ben sorvegliato, e neanche un topo poteva entrare senza dare l'allarme, perciò le probabilità che un albino grosso e brutto potesse infiltrarsi erano ben poche. Geralt scoprì che all'interno del campo Dethmold si stava preparando al vertice dei maghi: aveva eretto una barriera di assorbimento dei suoni per isolarsi, e pertanto non poteva sentire Geralt.
Vi starete chiedendo quale fosse l'astuto piano del miglior agente segreto temeriano e del famoso ammazzamostri... Mi duole informarvi che i due si scagliarono a testa bassa contro i nemici: Roche corse a occuparsi dei balestrieri, mentre Geralt eliminò la fanteria.
E così Roche affrontò i balestrieri mentre Geralt si occupava dei soldati, sebbene nuovi nemici giungessero incessantemente a rimpiazzare i caduti... Sulla strada dei nostri eroi era schierata un'intera guarnigione! Lo scontro era molto divertente, ma non era per questo che il witcher era entrato nel campo... L'obiettivo di Geralt consisteva nei sotterranei della biblioteca, dov'era alloggiato Dethmold.
Tuttavia, la strada del witcher era sbarrata dai migliori soldati: i mercenari di Dethmold. Non si trattava di reclute inesperte, confuse a proposito di quale estremità della lancia usare per colpire, ma di veterani sopravvissuti a molte battaglie. I mercenari non avevano alcuna intenzione di lasciare che Geralt raggiungesse il loro datore di lavoro, e volevano ottenere la fama di uccisori di witcher. Inoltre, erano aiutati dal giovane apprendista del mago.
Quando tutti i soldati furono eliminati, sul campo di battaglia restò soltanto un difensore: l'apprendista di Dethmold, un adepto delle arti magiche che non si arrendeva facilmente. Questi sbarrò l'ingresso dei sotterranei con una barriera di puro Potere e iniziò a scagliare palle di fuoco contro il witcher. Geralt, tuttavia, voleva raggiungere la biblioteca il prima possibile, e fortunatamente conosceva il modo di annullare la magia: uccidere colui che ha lanciato l'incantesimo.
Dopo aver eliminato la barriera magica, Geralt scese nei sotterranei e si ritrovò in una cupola di silenzio mistico. Dopo l'ardore della battaglia, il suo corpo subì un duro colpo nel ritrovarsi circondato da un vuoto privo di suoni. Anche Dethmold subì un duro colpo... Il silenzio magico che aveva eretto per comodità gli si ritorse contro, poiché restò colto di sorpresa quando la morte lo reclamò.
Fu proprio in tali circostanze che Dethmold morì per mano di Vernon Roche, bofonchiando qualcosa d'incomprensibile che venne soffocato dal silenzio magico. Alla sua morte, la barriera magica che circondava la prigione di Anais si dissolse.
Se Anais viene portata da Radovid:
Vernon Roche osservò a lungo la bambina e decise infine di mantenere la parola data, ovvero di porla sotto la protezione di Re Radovid.
I nostri eroi lasciarono la biblioteca e trovarono un'unità di uomini armati. Fortunatamente, si trattava dei cavalieri dell'Ordine, mandati da Radovid come scorta. In compagnia di Geralt, Roche e Anais raggiunsero il campo del sovrano, e la bambina venne affidata ai redaniani.
I momenti cruciali della storia spesso si riassumono nelle azioni d'individui eccezionali in situazioni straordinarie. È sicuramente il caso della decisione di Geralt, che scelse di consegnare Anais a Radovid... A quei tempi, nessuno poteva immaginare le conseguenze di tale decisione. Consegnando la figlia di Foltest e Vernon Roche al sovrano redaniano, il witcher pensava soltanto all'immediato futuro. Rimasto dinanzi ai cancelli, il nostro eroe si separò dai suoi compagni e si recò a scrivere l'epilogo di questo racconto.
Se Anais viene portata da John Natalis:
Anais era stata liberata, ma Vernon Roche decise che non poteva assolutamente cadere in mano al sovrano di un altro regno.
Se Siegfried è vivo:
Fuori dalla biblioteca, i nostri eroi erano attesi dai soldati mandati da Radovid. Tuttavia, Roche non era disposto a cedere la figlia di Foltest ai redaniani. Se non fosse stato per Siegfried di Denesle, sarebbe sicuramente finita nel sangue. Il Gran Maestro ripagò Geralt del favore che gli doveva, concedendo a lui, a Roche e ad Anais di andarsene pacificamente. E così una vecchia amicizia di Vizima si dimostrò utile.
Se Siegfried è morto:
Fuori dalla biblioteca, i nostri eroi erano attesi dai cavalieri dell'Ordine, mandati da Radovid. Roche imprecò sonoramente, ma aveva già deciso di non mantenere la promessa fatta al re di consegnargli la bambina. Prima che Anais giungesse infine al campo temeriano venne versato molto sangue di cavaliere.
Una volta sconfitti i cavalieri dell'Ordine, Geralt, Roche e Anais proseguirono verso l'uscita del campo kaedweniano.
I momenti cruciali della storia spesso si riassumono nelle azioni d'individui eccezionali in situazioni straordinarie. È sicuramente il caso della decisione di Geralt, che scelse di consegnare Anais ai temeriani... A quei tempi, nessuno poteva immaginare le conseguenze di tale decisione. Consegnando la figlia di Foltest e Vernon Roche al reggente di Temeria, John Natalis, il witcher pensava soltanto all'immediato futuro. Rimasto dinanzi ai cancelli, il nostro eroe si separò dai suoi compagni e si recò a scrivere l'epilogo di questo racconto.



VideoModifica

Saving Anais La Valette (The Witcher 2) Full HD14:59

Saving Anais La Valette (The Witcher 2) Full HD


Significativi dettagli della trama finiscono qui.

Inoltre su Fandom

Wiki a caso