Fandom

Witcher Wiki

Sangue del suo sangue

3 032pagine in
this wiki
Crea nuova pagina
Comments0 Condividi

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

"Sangue del suo sangue"
Capitolo Prologo
Luogo Monastero del Castello La Valette
Ricevuta da Automatica, dopo Verso il tempio
Ricompensa
Collegata con Verso il tempio

Sangue del suo sangue è una missione primaria del Prologo di The Witcher 2: Assassins of Kings. La missione si svolge immediatamente dopo "Verso il tempio", quando Roche durante l'interrogatorio nelle prigione, chiede a Geralt che cosa accadde quando Foltest incontrò i suoi figli.

GuidaModifica

Non appena Vernon Roche, re Foltest e Geralt giungono nel monastero del Castello La Valette, il re parla con l'Arciprete e con il cavaliere Arthur Tailles domandando dei suoi figli. Geralt è costretto a usare Axii sull'Arciprete per ottenere dove si trovano. Tailles protesta e accusa Geralt di aver usato delle partiche di magia blasfema in un suolo sacro. Puoi decidere se rispondere in modo diplomatico con l'arrogante cavaliere, intimidirlo oppure schiaffeggiarlo. Successivamente Geralt deve seguire Roche e il re che si dirigono verso il solario dove i due bambini sono tenuti.

Poco prima di attraversare il lungo ponte che dal monastero conduce al solario, spunta di nuovo il drago che li attacca. Clicca click destro per schivare il soffio di fuoco. Geralt afferra Foltest e lo conduce in fretta attraverso il ponte fino all'edificio, mentre il drago li insegue. Non devi far altro che far muovere Geralt in avanti e premere click destro al momento opportuno (come indicato sullo schermo) per evitare il fuoco del drago. Giunti dall'altra parte, premi di nuovo il tasto destro del mouse. Geralt pianta la sua spada d'argento nelel fauci della bestia, ferendolo e respingendolo una volta per tutte.

Entrati nel solario, finalmente il re si riunisce con i suoi due bambini, Anais e Boussy La Valette. Sono in compagni di un monaco cieco che pare si stia prendedno cura di loro. Alla fine della scena, i due piccoli si allontana e il monaco cieco rivela la sua vera identità, tagliando la gola a Foltest. Geralt si accorge troppo tardi del pericolo e non fa in tempo a fermarlo. L'impostore si toglie il mantello: è un Regicida e anche lui, come Geralt e come il misterioso assassino che ha già tentato di uccidere Foltest, ha gli occhi gialli mutati, occhi da witcher. L'assassino si getta dalla finestra dell'edificio e fugge con l'aiuto degli Scoia'tael. Geralt non può fare più nulla per il re, che muore sotto gli occhi di Anais. Di lì a poco giungono i soldati di Temeria, che vedendo il witcher chino sopra la vittima, con la spada in mano, credono che sia stato lui ad ucciderlo e lo arrestano. Così si spiega il motivo della presenza di Geralt nei sotterranei del castello, incatenato e dell'interrogatorio da parte di Roche.

Dal diarioModifica

I sacerdoti possono essere piuttosto permalosi quando degli intrusi profanano i loro templi, come potranno testimoniare i profanatori dei templi del Ragno Leonino. Fortunatamente, questa volta Geralt si trovò ad affrontare un culto meno macabro, e l'alto sacerdote si dimostrò un uomo sensibile ai cambiamenti politici. Dopo qualche parola, il witcher e il sovrano erano diretti all'eremo, dove trovarono i bambini.
Tuttavia, prima che gli eroi potessero raggiungere i figli di Foltest, il drago si lanciò nuovamente all'attacco. La bestia attaccò con furia e combatté implacabilmente. Se Geralt fosse stato, ad esempio, un vasaio, sarebbero rimasti soltanto cadaveri inceneriti e forse qualche frammento di terracotta... Ma il drago si trovò di fronte un witcher e, dopo una feroce battaglia, scappò con la coda tra le zampe. Geralt condusse Foltest all'eremo, dove li attendevano Boussy e Anais.
Il re trovò i suoi figli... sangue del suo sangue... solo per morire per mano di un assassino travestito da sacerdote. Sul pavimento di un tempio, con la gola tagliata... Così morì Foltest, figlio di Medell, re di Temeria, principe di Sodden e sovrano del Pontar e di Mahakam, nonché protettore di Brugge e di Ellander. Geralt non riuscì a fermare l'assassino e, quando i soldati fecero irruzione nella stanza, venne accusato di regicidio. Colpito alla testa, il witcher perse conoscenza.
Significativi dettagli della trama finiscono qui.

NoteModifica

  • Prima di lasciare il monastero e dirigerti nel solario, esplora il sotterraneo\magazzino del monastero per alcuni Componenti di creazione, un utile libro sui nekker e uno schema per creare dei pantaloni.
  • Durante il dialogo con il cavaliere, Geralt rammenta a Tailles di una certa cicatrice che gli ha fatto in passato e che il cavaliere non ha dimenticato. Questi fatti sono accaduti in Il Guardiano degli Innocenti, nell'ultima parte del racconto di cornice "La voce della ragione".
  • Esplorando il solario, poco prima dell'incontro tra Foltest e i suoi figli, puoi guardare nei contenitori per raccogliere alcui altri oggetti utili.

VideoModifica

Blood of His Blood (The Witcher 2) HD09:14

Blood of His Blood (The Witcher 2) HD

Inoltre su Fandom

Wiki a caso