Fandom

Witcher Wiki

Zoltan Chivay

3 032pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Commenti0 Condividi
Zoltan Chivay
Zoltan in The Witcher 2

Zoltan Chivay è un nano veterano della Seconda guerra con Nilfgaard e grande amico di Geralt. Il loro primo incontro risale a quando il nano con la sua banda, incontra il witcher e i suoi compagni lungo il percorso che da Brokilon, conduce al fiume Jaruga. Il nano consiglia al nuovo gruppo di unirsi alla sua compagnia e proseguire verso est. E' grazie a Zoltan che Geralt ebbe la sua spada - Sihil.

Altri membri della compagnia di Zoltan:

Zoltan ha un pappagallo parlante che porta sempre con sè, appollaiato sulla spalle, il Feld Maresciallo Duda. Perlopiù aveva insegnato all'uccello una serie di vocaboli scurrili. Più tardi lo vende allo gnomo Percival Schuttenbach, il quale lo mise nel suo laboratorio d'oreficeria a Novigrad, per gridare annunci pubblicitare e invitare i clienti nella sua bottega.

Dopo la Battaglia di Brenna, Zoltan si fidanzò con Eudora Breckenriggs.

Nel videogioco The Witcher Modifica

Geralt incontra la prima volta Zoltan nelle Campagne di Vizima, al villaggio dei pescatori. Il nano è molestato da un gruppo di umani razzisti. Geralt li sistema a dovere, liberando il nano e Zoltan è sorpreso e felice di rivedere il suo vecchio amico vivo, che aveva visto uccidere cinque anni prima sotto i suoi stessi occhi.

Durante la chiacchierata, Zoltan ricorda anche il suo futuro matrimonio con Edora Breckenriggs, la cui famiglia ha un patrimonio molto superiore alle aspettative di Zoltan. Una gran fortuna, dato che aveva perduto la sua Miniera della Causa Comune.

Zoltan introduce Geralt al Poker coi dadi e gli da un paio di dritte sui possibili sfidanti per entrare nel giro delle scommesse. Dopo il loro incontro, lo puoi trovare alla Locanda per il resto del Capitolo I.

Nei Capitolo II e III, Zoltan sarà a Vizima. Lo s'incontra mentre gironzola nelle strade del Quartiere del Tempio di Vizima, all'Orso Peloso o nella Casa di Golan Vivaldi. Infine, nel Capitolo V, se Geralt sceglie di appoggiare la causa degli Scoia'tael, oppure resti neutrale, puoi trovare Zoltan anche a Vizima Antica e sarà coinvolto in due importanti missioni.

Missioni associate Modifica

Dal diarioModifica

Il nome del nano è Zoltan Chivay. Dice di aver assistito alla mia morte anni fa a Rivia. Zoltan sembra ragionevole e pragmatico. Prende il mondo con una certe leggerezza e vede l'ironia in molte cose. Proprio come altri non-umani, è anche vessato dall'atmosfera di razzismo che aleggia a Temeria.

Ho aiutato il nano mentre era attaccato da dei razzisti. Mi ha riconosciuto come uno dei suoi vecchi amici.

Davanti alla locanda delle Campagne un gruppo di razzisti ha attaccato un nao, ma li ho ignorati. Il nano era uno dei miei vecchi amici.

Zoltan è riuscito a raggiungere il Quanrtiere del Tempio. Era felice di incontrarmi di nuovo.

Ho incontrato ancora Zoltan. Questa volta su di una collina, mentre gli scontri tra i non-umani e l'Ordine sono appena iniziati.

Zoltan ha organizzato i non-umani per fuggire dal ghetto. L'ho aiutato e il gruppo è riuscito a scampare alla città in fiamme. Ho detto addio a Zoltan. Ho il sentore che non lo rivedrò tanto presto.

Significativi dettagli della trama finiscono qui.

Note Modifica

  • Nel videogioco The Witcher ci si riferisce a Eudora in modo non coerente con i libri. Viene descritta come la moglie o la fidanzata di Zoltan.

In The Witcher 2: Assassins of KingsModifica

Zoltan

Zoltan è uno dei personaggi che compare anche in The Witcher 2. Geralt, Vernon Roche e Triss lo incontrano nel Capitolo I, a Flotsam, dove in compagnia del bardo Dandelion, sta per essere impiccato, accusato di collaborare con gli Scoia'tael.

Alla fine del Capitolo I, quando Geralt va all'incontro con Iorveth, scopriamo che le accuse di Loredo a Zoltan erano vere. Il nano si è unito agli Scoia'tael, anche se non partecipa attivamente alle attività di guerriglia. Geralt gli domanda il perché ed egli risponde che si è stancato del disprezzo e delle ingiustizie che subisce dai razzisti umani. Tuttavia, non condivide i metodi crudeli usati da Iorveth per sostenere la sua causa e ha mantenuto in certo equilibrio in questa sua decisione, mantenedosi fedele agli amici del passato, come per esempio Dandelion e Geralt.

Dal diario Modifica

Il nano Zoltan Chivay è un caro amico mio e di Geralt, incontrato mentre ci aggiravamo furtivi per le foreste e le selve di Brugge e di Sodden, dove la guerra infuriava e gli zoccoli della cavalleria nilfgaardiana risuonavano lungo le strade. Come molti altri nani, Zoltan combatté a Brenna nei volontari di Mahakam, un'unità che contribuì parecchio alla vittoria, sebbene il fatto venga ignorato da buona parte delle cronache ufficiali. Dopo la guerra, intendeva mettersi in affari e prendere moglie, ma il destino aveva altri piani per lui. Zoltan ha più volte dimostrato la propria amicizia nei confronti di Geralt, schierandosi al suo fianco nei momenti del bisogno e smentendo chi sostiene che i nani siano degli odiosi figli di puttana a cui non importa nulla della sofferenza umana, e che la convivenza sia impossibile. Conosco personalmente molti non-umani, e se c'è qualcosa che impedisce la convivenza, questa è l'ignoranza, il disprezzo e l'ingratitudine umana.
Si dice che un nano si farebbe impiccare per un amico, ma Zoltan era al mio fianco sul patibolo per un'altra ragione: le autorità locali lo avevano accusato di collaborare con gli Scoia'tael, e questo è solitamente sufficiente a guadagnarsi il ruolo di intrattenitore in una bella esecuzione mattutina.
Le accuse contro Zoltan secondo cui avrebbe avuto dei contatti con gli Scoiattoli non erano del tutto infondate... Sebbene non avesse partecipato attivamente a nessuna azione militare, il nano conosceva, tra gli altri, il comandante dell'unità elfica, Iorveth.
Non c'è da sorprendersi se, avendo sempre incontrato il disprezzo e l'ingratitudine umana che citavo prima, Zoltan simpatizzava con i nani e gli elfi che combattevano per la libertà. Tuttavia, manteneva un certo equilibrio nelle proprie convinzioni, credendo soprattutto nella lealtà verso i vecchi amici.
Tw2 full Zoltan.png
Se Geralt si allea con Iorveth alla fine del Capitolo I:
Zoltan si recò con noi a Vergen e iniziò ad addestrare la milizia locale, che presto avrebbe ricevuto il proprio battesimo del fuoco, con un entusiasmo degno del suo passato militare. Sebbene la battaglia si prospettasse difficile, Zoltan era pronto a difendere la causa in cui credeva, combattendo al fianco di elfi e umani.
Zoltan colse la prima occasione di levare un'ascia in compagnia con lo stesso entusiasmo con cui io colgo l'occasione di slacciare un corpetto femminile. Il nano seguì Geralt senza esitazioni e sfoggiò il suo valore, dimostrando come le sue non fossero soltanto chiacchiere.
Zoltan si guadagnò una certa fama durante la difesa di Vergen, chiudendo praticamente da solo i cancelli e bloccando la ritirata di Re Henselt. Così, rese possibile la vittoria sull'esercito kaedweniano in quel memorabile giorno.
Seguendo il mio esempio, Zoltan decise di restare a Vergen, mentre Geralt e Iorveth si misero in viaggio verso Loc Muinne per chiudere il capitolo finale di questo racconto. C'era ancora molto da fare nell'indipendente Valle del Pontar, e il nano si rivelò la persona giusta per accollarsi parte delle responsabilità.
Se Geralt si allea con Roche alla fine del Capitolo I:
Sebbene l'idea di visitare il campo di Henselt... dove i non-umani erano trattati con sfiducia e disprezzo nel migliore dei casi, e con odio negli altri... non fosse esattamente la preferita di Zoltan, decise comunque di seguirci. Tuttavia, questa decisione lo tormentò continuamente, poiché sapeva che i suoi fratelli si stavano preparando per respingere gli stessi kaedweniani a cui stava facendo visita.
Anche la pazienza ha un limite... Pertanto, non c'è da stupirsi se il nano colse la prima occasione per lasciare il campo di Henselt e recarsi a Vergen.
Dopo la caduta di Vergen, le strade si riempirono di rifugiati. Fu proprio lungo una di queste strade che, dopo aver lasciato il campo di Henselt, incontrai Zoltan, il quale era riuscito a fuggire con un colpo di fortuna. Non ero mai stato così felice di rivedere la sua faccia barbuta. Zoltan e io viaggiammo insieme per raggiungere un luogo sicuro, ma questa è un'altra storia...
Significativi dettagli della trama finiscono qui.

Missioni associateModifica

VideoModifica

TW2 Characters 3 - Zoltan01:12

TW2 Characters 3 - Zoltan


Galleria Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale